L'esterno
 

«La facciata, inquadrata da due paraste angolari, presenta un coronamento a mattoni disposti a dente di sega e una cornice sorretta da mensolette; questo partito decorativo, molto diffuso nel Senese, sembra risultare originale, stando al degrado del materiale. Il portale principale è ricassato e sormontato da un arco strombato e leggermente oltrepassato, mentre l'architrave è costituito da una piattabanda. Una cornice aggettante percorre la superficie della facciata in senso orizzontale, secondo una soluzione che si ritrova nella pieve di Buriano. L’occhio della facciata presenta una strombatura e la ghiera è decorata da un motivo a dentelli. La parete laterale destra, il cui coronamento a laterizi riprende il motivo già visto nella facciata, mostra due ampie monofore con archivolto a tutto sesto, probabilmente coeve all'edificio databile negli anni a cavallo tra XIII e XIV secolo» (A.FAVINI '96, pp.84-85).
 
«Questa chiesa presenta un impianto analogo alla pieve di Buriano e una simile impostazione della facciata, dove però più semplificato è l'arredo del portale e dell'occhio soprastante e più accentuato lo slancio verticale del prospetto per la più marcata inclinazione delle linee di pendenza. Queste sono fortemente sottolineate da un'alta cornice sorretta da semplici mensolette, nella quale sono inseriti due ricorsi di mattoni disposti per
punta. Le lesene angolari, accentuate anche sui fianchi, terminano con due piccole piramidi tronche a mo' di semplici pinnacoli, con ciò accettando un altro elemento del repertorio gotico» (M.MORETTI '96, pp.74-75). Soli elementi non in cotto sono, in travertino, il profilo del basamento e la cornice marcapiano. A sinistra della porta è murato lo stemma Piccolomini.
 
Le lunghe monofore a spallette dritte, coronate da una cornice semicircolare simile a quella del portale e dell'oculo, che, due per lato, si aprono lungo i fianchi della chiesa, furono riaperte con i restauti del 1938, essendo state accecate nel XVIII secolo, allorché fu anche ridotto l'oculo della facciata. Sul lato sinistro della chiesa sono tracce di tre antiche porte tamponate, Il campanile, con base a scarpa e aspetto di una bassa torre, aderisce alla parete. La costruzione addossata al lato destro è relativa alla sacrestia.